In questo sito utilizziamo dei cookies per rendere la navigazione più piacevole per i nostri clienti.
Cliccando sul link "Informazioni" qui di fianco, puoi trovare le informazioni per disattivare l' installazione dei cookies,ma in tal caso il sito potrebbe non funzionare correttamente.Informazioni
Continuando a navigare in questo sito acconsenti alla nostra Policy. [OK]

Pubblicizzare un sito internet

Pubblicizzare un sito internet, quanti modi ci sono?

A dire il vero il concetto di pubblicizzare un sito internet ha tante di quelle sfumature che diventa complesso riuscire a parlarne senza tralasciare qualcosa, quindi se vogliamo pubblicizzare un sito internet dobbiamo innanzitutto partire da un prodotto ben orchestrato e, in fase progettuale, fare già le dovute considerazioni sul tipo di pubblicità che vogliamo. Ci sono molte strade che ci permetteno di pubblicizzare il sito, vediamone alcune:

  • pagando il click del cliente, PPC
  • facendosi trovane nelle ricerche di google
  • passaparola
  • mail marketing con offerte mirate
  • social network

pubblicizzare un sito internet

Pubblicizzare un sito internet: partiamo dal fare un prodotto utile al cliente

Iniziamo dal prodotto, iniziamo dal sito per arrivare a pubblicizzare un qualcosa di concreto. Molti neofiti o "finti esperti" creano un sito, chiedono al titolare di fare i contenuti e poi si preoccupano di pubblicizzare il sito internet senza un'accurata analisi di quello che, chi arriva, trova.

Un primo spunto interessante per pubblicizzare un sito internet è fare un prodotto per il cliente finale

Non è una presa in giro, spesso si pubblicizza il nulla proprio per far vedere che c'è movimento, accessi o "mi piace" in Facebook, a voler sottolineare che il sito è fatto bene, senza pensare che, alla fine, a vincere deve essere l'insieme. Basta mettere in condivisione un bel seno o un bel modello per creare flusso, ma, pensiamoci un attimo, a cosa servirebbe all'azienda quel traffico? Cosa serve avere accessi a pagamento o avere "mi piace" nei social, fine a se stessi?

Se il sito è studiato e pensato per mandare un messaggio chiaro e finalizzato, sarà senza dubbio più facile pubblicizzarlo.

Pubblicizzare un sito internet a pagamento: ppc

Partiamo dalla soluzione più comoda, partiamo dal capire come Pubblicizzare un sito internet a pagamento. Google ci propone adwords, un sistema molto efficace che ci porta nelle primissime posizioni delle ricerche, quelle contrassegnate dal giallino di sottofondo o segnate da google stesso con annuncio in giallo, con dei costi che sono a click. Un cliente cerca qualcosa e trovando il nostro annuncio entra nella nostra specifica pagina che abbiamo deciso di proporre. Questa operazione genera un costo aziendale. Ci sono anche molti altri competitors che hanno scopiazzato l'idea della pubblicità a pagamento per dare visibilità ad altri siti, portali come libero, yahoo o lo stesso bing, concorrente di google.

Dobbiamo fare attenzione quando parliamo o pensiamo di Pubblicizzare un sito internet a pagamento, perché il concetto è semplice: cerchi patate lesse on line? Imposto come ricerca patate lesse on line, e google al richiamo mi fa comparire, mi propone come risposta.

Dove vogliamo comparire? Facciamo una lista e quando un cliente la cerca, google ci propone. A google stessa, non importa se siamo esperti, coerenti, professionali o preparati, paghiamo uno spazio e il cliente ci trova, come e con che qualità siamo noi a deciderlo, in base a come abbiamo fatto il primo passaggio.

Ovviamente google controlla anche il tipo di lavoro che proponiamo e se vede sterilità con accessi "toccata e fuga" (il cliente entra nel sito e ci rimane pochi secondi) ce lo segnala alzando il costo dell'annuncio proprio per farci capire che non stiamo dando nessuna risposta interessante a chi cerca.

Pubblicizzare un sito internet a pagamento: sponsorizzazioni

Altra alternativa interessante per pubblicizzare un sito a pagamento sono le sponsorizzazioni. La scelta è delicata ed i costi variano dal flusso che genera il sito che vogliamo sponsorizzare. Lericettedellanonna.com apre le porte a questo lavoro, legato ad un progetto e legato soprattutto ad una collaborazione che non si limita al quanto si paga ma analizza se e come ne vale la pena. Se un sito porta flusso e fa vendere abbiamo centrato l'obiettivo, se il sito porta solo flusso deve essere una considerazione strategica. La sponsorizzazione di un sito per essere una publicità interessante deve essere mirata e deve essere contestualizzata.

Pubblicizzare un sito internet con un lavoro di posizionamento naturale (seo)

Pubblicizzare un sito internet con un lavoro di posizionamento naturale, significa iniziare a ragionare in ottica seo per arrivare al cliente finale; il discorso si fa più complicato perché dobbiamo curare e ottimizzare ogni pagina cercando di capire cosa cerca il cliente, cosa cercherebbe e cosa lo incuriosisce.

  • chi siamo
  • cosa facciamo
  • dove siamo

assumono nuove sembianze in chiave seo perché strategicamente si pensa a come un cliente ci potrebbe cercare (azienda che fa siti, vendita on line di borse, maglioni felpati da uomo, orologio digitale subaqueo possono essere esempi di come cerchiamo con google).
Se in un lavoro a pagamento possiamo portare la stessa pagine ovunque, semplicemente segnalando nella gestione campagne l'indirizzo specifico di arrivo, nel lavoro naturale di posizionamento, dobbiamo fare in modo che google indicizzi ogni cosa in base al testo e alla pertinenza. Cambia molto il concetto strategico, cerchi un qualcosa di specifico? trovi una risposta specifica che ti permette di avere un approfondimento specifico.
Costi seo...
I costi seo possono essere maggiori in partenza, ma nel medio lungo termine si affievoliscono e tengono nelle prime pagine il sito in questione.
Stiamo cercando di fare un discorso abbastanza ampio e teorico  perché capire come pubblicizzare un sito è argomento ampio e complesso in primis perché si parla di soldi e, non da meno, perché serve fare un progetto a medio lungo termine cosa che il web snobba con tanta facilità. Si deve analizzare il settore, si devono analizzare i margini di guadagno che cambiano dall'essere produttori o rivenditori, si deve analizzare se il prodotto stesso può avere riscontro immediato con il web o meno.

Pubblicizzare un sito internet a pagamento o con il posizionamento?

Il confronto tra il pubblicizzare un sito internet a pagamento o il pubblicizzare un sito internet con il posizionamento naturaleè un aspetto strategico che dobbiamo fare, meglio se prima ancora di decidere di fare il sito. In primis questo confronto ci permette di capire che tipo di web agency abbiamo davanti, perché per molti questi aspetti sono sconosciuti, poi, perché iniziamo a fare un lavoro di budgeting mirato e proiettato a farci crescere. Teniamo a mente che le aziende top nel mercato, parlano di investimenti di milioni di euro in pubblicità ma questo aspetto deve essere utile per farci capire che se decidiamo di fare un sito, dobbiamo avere un approccio molto deciso, in rapporto certo con le nostre forze economiche. La concorrenza investe molto, noi non possiamo illuderci di fare in sito con poche migliaia di euro (per molti clienti prendono paura anche davanti a centinaia di euro)

Pubblicizzare un sito internet con il passaparola

Pubblicizzare un sito internet con il passaparola è conseguenza di un progetto fatto per il cliente finale, fatto per vendere o farsi conoscere. Se inneschiamo il passaparola significa che il nostro lavoro è di impatto e soddisfacente, concreto e fatto per il cliente finale. Del resto, se il pubblico inizia a parlare di noi in modo positivo, significa che stiamo parlando un linguaggio comprensibile e che arriva in modo diretto a destinazione. Non pensiamo a questa strategia, è conseguenza di un lavoro mirato per arrivare al cliente finale

Come pubblicizzare un sito internet?

Sono molti i modi che abbiamo per pubblicizzare un sito internet e la cosa che ci preme sottolineare è che non possono essere casuali né possono essere banalizzati. Pubblicizzare un sito internet significa fare un progetto, fare un sito, curare i contenuti, curare la grafica e capire che serve curare anche un lavoro di post messa in rete, aspetto che spesso crea stupore. Il sito non lavora da solo, il sito non vende da solo né arriva a nuovi clienti senza un progetto e senza un'azienda alle spalle consapevole del da farsi. Se pensiamo che sia facile, siamo nella direzione sbagliata.

Inserito il:06/11/2014 12:04:52
Ultimo Aggiornamento:21/03/2016 12:50:47

social

Partner

Questo sito è stato fatto con

yost.technology

yost.technology

yost.technology