In questo sito utilizziamo dei cookies per rendere la navigazione più piacevole per i nostri clienti.
Cliccando sul link "Informazioni" qui di fianco, puoi trovare le informazioni per disattivare l' installazione dei cookies,ma in tal caso il sito potrebbe non funzionare correttamente.Informazioni
Continuando a navigare in questo sito acconsenti alla nostra Policy. [OK]

Piattaforma per fare siti internet

Il concetto di piattaforma per fare siti internet non è molto datato, perché mentre all'inizio un sito era fatto solo a mano, nel tempo, sono nate una serie di soluzioni, alcune anche gratuite, per realizzare siti internet e per dare al cliente la possibilità di gestire il tutto in piena autonomia.

Quando si parla di piattaforma per fare siti, in genere, si parla di cms (content management system, in acronimo CMS, sistema di gestione dei contenuti in italiano).

Piattaforma per fare siti

Quante piattaforme per fare siti esistono?

Esistono molte piattaforme per fare siti e per chi si avvicina al mondo del web, scegliere è davvero complicato perché se da una parte si trovano soluzioni gratuite, cms open source, dall'altra si trovano molti servizi assistiti, che fanno parte di offerte commerciali che aziende specializzate hanno personalizzato in base al tipo di prodotto offerto.

Si trovano quindi:

  • piattaforme per fare siti gratuite (cms open source)
  • piattaforme per fare siti in licenza (costi e condizioni in base all'azienda che le propone)

Come scegliere la miglior soluzione per fare siti?

Per scegliere la miglior soluzione per fare siti non c'è una regola, serve solo molta consapevolezza. Non si vuole commentare in questa pagina cosa offre wordpress piuttosto che prestashop, magento piuttosto che joomla perché sono davvero tante le piattaforme per fare siti e ogni cliente deve scegliere in base al servizio più idoneo alle sue esigenze.

Attenzione, però, perché:

  • Non esiste realmente un servizio gratuito, anzi le offerte open source che la maggior parte delle web agency sfruttano, hanno costi di gestione molto impegnativi nel tempo, c'è poco controllo tecnico (visto che la parte tecnica non ha un chiaro referente), sono lentissimi e, se servono specifiche personalizzazioni, sono dolori per i costi e per la stabilità nel tempo.
    A dire il vero siamo dell'idea che molti usano le piattaforme open source solo perché non hanno competenza tecnica (opinione personale di chi scrive)
  • Se si sceglie un servizio assistito, si deve fare attenzione ai vincoli perché spesso sono di anni ed ai costi orari dell'azienda anche se scegliere un servizio assistito (in generale) ha molti vantaggi se si trova il partner giusto perché nel tempo i costi sono chiari (l'esempio di yost.technology è abbastanza esaustivo, nessun vincolo, tempi di messa in rete di 48 ore, personalizzazioni possibili in base alle esigenze dell'azienda, dominio su vps dedicata) e si sfrutta l'esperienza di un'azienda specializzata per costruire un business per l'azienda.

Piattaforme per fare siti aziendali, come scegliere?

Attenzione a cosa si vuole fare ma in linea generale per scegliere il meglio serve capire

  • se è possibile avere personalizzazioni
  • assistenza tecnica
  • costi nel tempo
  • velocità del progetto
  • personalizzazione grafica
  • work in progress, ossia la possibilità di lavorare a step (siamo di parte, ma il work in progress ha troppi vantaggi che devono essere compresi da chi inizia, e meglio se sono compresi prima di spendere)

Inutile dire che un sito e la relativa piattaforma sono il cuore del progetto per questo siamo dell'idea che la scelta deve essere realmente una scelta altrimenti si rischia, nel tempo, di dover rifare o di dover investire un sacco di soldi per servizi hosting performanti (magento chiede un servizio server di almeno 1500 euro all'anno).

Piattaforma e web agency devono essere parte del progetto anche se siamo consapevoli che non è facile trovare, scegliere e procedere.

Che vincoli hanno le piattaforme per fare siti?

Il vincolo delle piattaforme per fare siti è un argomento scottante perché molte web agency consigliano il mondo open source perché, a loro dire, è senza vincolo. Non si deve, però, sempre a nostro modo di vivere il web, vedere il vincolo solo come un aspetto tecnico, ma si devono fare considerazioni strategiche quando si inizia un percorso di presenza aziendale nel web.

Scegliere il mondo open source ha molti vincoli, perché si è vincolati dalla comunità che sviluppa e non sempre gli interessi coincidono; si ha un forte vincolo sugli aggiornamenti che NON sono programmati ma sono esigenza o conseguenza della comunità che sviluppa, si ha il vincolo con le personalizzazioni perché, nel tempo, potrebbero dover essere rifatte per essere compatibili quindi chi parla di non vincolo diciamo che spinge la scelta per fare il lavoro e incassare non per dare una reale consulenza.

È vero (anche se in parte) che forse non si è vincolati con la web agency, ma crediamo che questo sia davvero un dettaglio perché, comunque, se si cambia, è la nuova web agency a dettare le condizioni della collaborazione.

Prima di scegliere, prima di spendere, prima di iniziare serve avere consapevolezza e quando si inizia una collaborazione non ci deve essere solo un analisi tecnica ma di insieme.

Quando si parla di siti internet, di solito si parla di

Aspetti tecnico strategici

aspetti tecnico realizzativi di un sito | lericettedellanonna.com
  • Progetto iniziale (obiettivi, aspettative, tempi)
  • Scelta tecnica (costi, opportunità nel medio lungo termine)
  • Realizzazione contenuti (Progetto comunicativo, progetto redazionale e stesura testi)
  • Post messa in rete (tutti gli aspetti che fanno lavorare un sito)
Aspetti economici

aspetti economici di un sito | lericettedellanonna.com
  • Costi tecnici (piattaforma, dominio, certificati, personalizzazioni e assistenza)
  • Costi realizzativi (progetti, foto, inserimenti)
  • Costi grafici (desktop, mobile, immagine coordinata)
  • Costi pubblicitari (come si fa trovare il sito? ppc, social, seo, mail marketing?)

Inutile fare tanti discorsi e avere tanti preventivi perché non è la realizzazione fine a se stessa il fulcro del progetto è un insieme di aspetti che non devono e non possono essere tralasciati o sottovalutati. Un grafico cura solo la grafica; una web agency che non sviluppa propone sistemi gratuiti (non ha alternativa) quindi la scelta deve essere ponderata e consapevole.

Inserito il:04/06/2017 10:50:11
Ultimo Aggiornamento:15/01/2019 12:15:49

social

Partner

Questo sito è stato fatto con

yost.technology

yost.technology

yost.technology