Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze.
Per saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni dei cookie clicca su Informazioni
Continuando a navigare in questo sito acconsenti alla nostra Policy. [OK, ho capito]

Comprare indirizzi email

Comprare indirizzi email è la geniale idea di molti esperti marketing, perché pensano di poter spendere poco e arrivare in modo diretto a nuovi clienti, tanto che presentano anche dei progetti apparentemente veritieri con numeri e congetture davvero entusiasmanti. Peccato, però, che la realtà sia diversa e comprare indirizzi email può essere il più grosso sbaglio che un'azienda può fare soprattutto se non ci associa un'adeguata strategia d'insieme. Vediamo meglio se e come è conveniente comperare indirizzi mail.

Prima di comprare indirizzi email, chiariamo il concetto di mail marketing

Il fine di avere indirizzi email è quello di comunicare qualcosa a chi si aspetta di ricevere un messaggio; fare mail marketing, quindi, significa parlare ai nostri clienti o simpatizzanti che

  • ci conoscono
  • sanno cosa facciamo
  • hanno dimostrato interesse verso i nostri prodotti o servizi

Quando decidiamo di intraprendere la strada dell'email marketing avventuriero, quindi quando decidiamo di comperare indirizzi email, dobbiamo essere molto abili nel dare una serie di servizi aggiuntivi per coinvolgere il cliente proprio perché non ci conosce e non conosce nulla di noi e dei nostri servizi. In primis dobbiamo chiarire da dove proviene il suo indirizzo e dobbiamo rassicurarlo che in caso non sia interessato ai nostri messaggi, si può cancellare senza onere alcuno, garantendogli che nel tempo non riceverà più nessuna mail. Spesso, infatti, questa trasparenza rassicura il cliente che magari decide di darci una opportunità.

comprare indirizzi email

Che senso ha comperare indirizzi email e mandare promo, offerte, indicazioni se una persona non se li aspetta? Lasciamo perdere il contesto tecnico di invio, lasciamo perdere il concetto si spam o di posta indesiderata, vediamo il fenomeno "comprare indirizzi email" solo da un punto di vista logico e solo come effetto di email marketing.

Io azienda, conosco te cliente, e ti segnalo quello che faccio, proposte e offerte, indicazioni o suggerimenti. Uso la mail per svariati motivi, soprattutto economici, e so di parlare a chi mi vuole ascoltare.

  • uso il mail marketing per segnalarti che ci siamo
  • uso il mail marketing per consigliarti un prodotto, un aggiornamento, un modo per usare quello che hai acquistato,
  • uso il mail marketing per ricordarti di me e di quello che posso fare per te

Se parlo a sconosciuti devo creare un contesto di interesse altrimenti rischio di non avere alcun ritorno strategico.

Se state leggendo questa pagina perché avete cercato nel web "comprare indirizzi email" o "comprare indirizzi mail"; immaginate adesso di leggere queste pagine perché, a caso, vi è arrivata una mail, di un'azienda che non conoscete. È importante identificare subito quello che facciamo proprio per permettere a chi legge di capire se è interessato o meno a quanto gli stiamo proponendo. Ti interessa l'argomento comperare indirizzi mail? Se si siamo felici di fare cosa gradita nel proporti questa pagina, se non ti interessa l'argomento puoi cancellarti dal contesto perché i prossimi invii saranno sempre legati a questo specifico argomento.

L'esempio che stiamo facendo riguarda nello specifico il concetto di comperare indirizzi mail, ma dobbiamo vederlo applicato nel nostro contesto lavorativo ed in base al settore dobbiamo avere la concreta criticità di capire se e che tipo di riscontro possiamo avere. Di certo un avvocato divorzista che si propone per seguire delle cause di divorzio avrà meno riscontro di un'azienda che vende vino o che propone l'acquisto on line di prodotti di largo consumo. Comperare indirizzi mail non sempre è sbagliato ed ogni contesto deve essere contestualizzato rispetto alle disponibilità e al settore.

Qual'è il fine di acquistare indirizzi email?

Quando comperi indirizzi email, il fine è quello di arrivare a nuovi clienti, ma se l'operazione di acquisizione clienti non è ben studiata si rischia solo di fare peggio e di inimicarsi chi ancora non ci conosce e non sa cosa facciamo, come e a che condizioni.

L'errore è pensare che innanzitutto sia corretto comperare indirizzi email e ne parliamo con un po' di riluttanza perché chiunque abbiamo sentito, chiunque ci ha chiesto qualcosa su strumenti o strategie ci conferma che la resa del database acquistato è inferiore al 2-3%. Percentuale davvero infima per un mezzo che dovrebbe trovare risposte nel 60% dei casi, cioè in quei clienti che sanno di ricevere, sono interessati e sono clienti.

La conferma è subito fatta, viviamola su noi stessi, vediamola sulla nostra casella di posta, che ogni giorno è invasa da messaggi inutili e, soprattutto, non desiderati. Per quanto interessanti possano essere le offerte, quante ne guardiamo? Pensiamo per un istante in primis che chi ci scrive sta usando in modo maldestro il nostro indirizzo, pensiamo per un attimo a quante mail riceviamo senza link di cancellazione, pensiamo a quanto business c'è dietro agli indirizzi mail.

Comprare indirizzi email, ma arriviamo veramente a nuovi clienti?

Il ragionamento che facciamo passa da esperienze dirette personali che ci fanno capire che se decidiamo di comprare indirizzi email per arrivare a nuovi clienti, non sempre stiamo investendo nel modo ottimale i nostri soldi. Non sempre conviene comprare indirizzi email, non sempre serve per migliorare il nostro business ma, a volte, serve solo ad illuderci di essere nella giusta direzione perché pensiamo (in questo caso ci illudiamo) di arrivare a molti utenti, quando, nel reale, non superiamo il 5% dell'invio. Dobbiamo saper contestualizzare e dobbiamo capire che è un piccolo passo, non una soluzione definitiva senza una strategia di supporto. Non è sempre sbagliato fare un lancio pubblicitario con le mail ma non può essere una soluzione fine a se stessa.

Come arrivare, allora, a nuovi clienti?

Le strategie per arrivare a nuovi clienti sono sempre da vedere nel singolo caso, ma se pensiamo di strutturare delle campagne ad hoc, se pensiamo di lavorare con i social e incentivare il primo acquisto o il presentare un amico di certo abbiamo più possibilità di incrementare il nostro mercato. Molti dimenticano un fatto importante, siamo noi i primi consumatori e quando pensiamo a come arrivare al cliente finale, pensiamo a come noi potremmo giudicare o vivere un'offerta. Iniziamo dal dare reali opportunità di risparmio, pensiamo di mettere al centro del nostro business il cliente finale e capiamo subito perché, senza questi presupposti,  comperare indirizzi email è sbagliato.

Inserito il:06/11/2014 12:04:52
Ultimo Aggiornamento:15/06/2017 14:51:01

social

Partner

Questo sito è stato fatto con

yost.technology

yost.technology

yost.technology