In questo sito utilizziamo dei cookies per rendere la navigazione più piacevole per i nostri clienti.
Cliccando sul link "Informazioni" qui di fianco, puoi trovare le informazioni per disattivare l' installazione dei cookies,ma in tal caso il sito potrebbe non funzionare correttamente.Informazioni
Continuando a navigare in questo sito acconsenti alla nostra Policy. [OK]

Cibi e frutti antietà

Cibi e frutti antietà, sembra lo slogan di un venditore di illusioni, ma in realtà tutti sappiamo che per mantenersi giovani ed in salute bisogna partire da un'alimentazione sana, che non deve essere seguita all'occorrenza, ma che, invece, deve rappresentare uno stile di vita.

Quali sono i cibi e i frutti antietà?

I cibi e i frutti antietà sono tutti quegli alimenti in grado di contrastare i radicali liberi, responsabili del nostro invecchiamento. I cibi antietà sono quelli che contengono sostanze antiossidanti come oligoelementi e vitamine, che troviamo nei vegetali o flavonoidi, carotenoidi e licopene, presenti nei frutti di colore arancione, viola e rosso, per questo cibi e frutti antietà sono necessari non solo per combattere le rughe e conservare la bellezza, ma contrastare la produzione di radicali liberi aiuta a prevenire la comparsa di malattie come l'ipertensione, l'arteriosclerosi, il diabete, alcuni tipi di tumore come ad esempio quello del colon, ovviamente il tutto associato ad un corretto stile di vita, che deve prevedere un'abituale e moderata attività fisica, come ad esempio una mezz'ora di camminata quotidiana all'aria aperta, dormire almeno 7/8 ore per notte, evitare il fumo, l'alcol, evitare un'esposizione eccessiva e diretta ai raggi del sole, soprattutto nelle ore più calde.

Cosa sono i radicali liberi?

Cosa sono i radicali liberi di cui tanto spesso ormai sentiamo parlare? Tutti sappiamo che i radicali liberi sono i responsabili del nostro invecchiamento e che per mantenersi giovani bisogna combatterli, ma cosa sono in realtà i radicali liberi? I radicali liberi possono essere definiti "scarti", prodotti dal processo di ossidazione; in pratica per bruciare grassi, proteine, zuccheri e trarre dal cibo energia utile al corpo, le cellule hanno bisogno di ossigeno, dall'utilizzo di ossigeno, ossidazione, si creano delle molecole di scarto che vanno alla ricerca dell'atomo di idrogeno che a loro manca, sottraendolo ad un'altra molecola e danneggiando in questo modo la cellula. Questo processo crea meno scarti quanto più si è giovani, più o meno lo 0,5 % dell'ossigeno consumato, percentuale che aumenta con l'età fino ad un 3/4%, cioè con l'età aumenta la produzione di radicali liberi. È ovviamente un processo del tutto naturale, ma bisogna limitarlo, per evitare danni alla salute, per questo è bene avere una dieta a base di cibi e frutti antietà, appunto quelli che contengono vitamine, oligoelementi e pigmenti bioattivi.

Quali sono i frutti e i  cibi antietà?

I frutti e cibi antietà si riconoscono dal loro colore in quanto licopene, caroteni e flavonoidi danno il colore ai frutti e ai cibi e aiutano a restare sani ed in forma.

Frutti antietà viola

I frutti  e i cibi antietà viola, o meglio che hanno un colore che va dal rosso cupo al viola, sono quelli più ricchi dal più ricco potere antietà, perché più ricchi di flavonoidi, oligoelementi e vitamine, per questo una tazza di mirtilli al giorno, oltre ai riconosciuti benefici che apporta alla circolazione e alle pareti delle vene, aiuta a prevenire le rughe. Così un bicchiere di succo di uva nera aiuta a rallentare l'invecchiamento. Sì anche a more, prugne, barbabietole, melanzane, cavoli scuri, ciliegie, ribes, e a tutti gli altri cibi di questo colore.

Frutti e cibi antietà arancioni

I frutti e i cibi antietà arancioni sono efficaci per mantenere la pelle giovane ed elastica, per combattere i danni causati da stress, fumo, inquinamento, perché sono ricchi di caroteni. Il termine caroteni ci riporta naturalmente alla carota, che è l'alimento che più ne contiene, ma certamente non è il solo cibo, come la carota, tutti i cibi e i frutti arancioni contengono i caroteni, che appunto conferiscono loro questo colore, per questo ne sono ricchi anche le albicocche, il melone, i cachi,mango, le nespole, la paprika, le arance, i mandarini, le pesche, ma anche i peperoni gialli e la zucca.

Frutti e cibi antietà rossi

I frutti e i cibi antietà rossi sono quelli che hanno un maggiore potere antiossidante, in quanto contengono il licopene, che blocca la formazione dei radicali liberi ed ha uno straordinario effetto di prevenzione nei confronti dei tumori al seno, all'utero, alla prostata e al polmone. Quindi sì a tutti i frutti rossi come le fragole, le ciliegie, le mele, alcune varietà di uva rossa, cipolla rossa, peperoni rossi, peperoncini, pomodori, anguria, melograno, fagioli rossi, cavolo rosso, radicchio rosso.

Quanti cibi e frutti antietà bisogna mangiare?

Per fare il pieno di cibi e frutti antietà bisogna mangiarne 5.000 unità Orac  ("Oxigen Radical Absorbance Capacity")al giorno. L' unità Orac è l'unità di misura che, secondo il dipartimento americano dell'agricoltura esprime il potere antiossidante degli alimenti. Facciamo qualche esempio:

alimenti che apportano in media 200 unità ORAC per porzione: tre albicocche, tre fette di melone, cavolfiore cotto (circa una tazza), una pera, una pesca, una banana, una mela, una melanzana, cetrioli a seconda della grandezza, un pomodoro, un piatto di spinaci crudi, fagiolini cotti (circa una tazza);

alimenti che apportano in media 1000 unità Orac per porzione: una tazza di mirtilli, mezza tazza di more, un bicchiere di succo di uva, una tazza di fragole, tre prugne, un'arancia, 150 grammi di barbabietole, 150 gr di cavoli;

alimenti che apportano in media 500 unità Orac per porzione: mezzo bicchiere di succo di pomodoro, mezzo bicchiere di succo di arancia, 700 grammi di ciliegie, un grappolino di uva, un kiwi, un peperone, 150 grammi di funghi, una cipolla, un peperone.

Piccoli trucchi per potenziare i cibi e i frutti antietà

Frutti di bosco e fragole con lo yogurt

Tutti sanno che la forza antiossidante dei frutti è legata alla loro freschezza, perchè i pigmenti che danno colore ai frutti, i bioflavoni, deperiscono in circa 12/24 ore, ma oltre a ciò il loro assorbimento varia da persona a persona, però migliore è lo stato della flora batterica intestinale, maggiore risulta l'assorbinmneto di queste sostanze.

Per tale motivo è consigliabile consumare frutti di bosco e  fragole con una tazza di yogurt, che aiuta l'equilibrio della flora intestinale.

Bistecca e ananas contro i radicali liberi

Bistecca ed ananas contro i radicali liberi sono un'accoppiata vincente perchè l'ananas aiuta la digestione, che può risultare difficile dopo aver mangiato una bistecca, specie se l'organismo è sottoposto a stress. La cattiva digestione, infatti, rallentando la sintesi, la trasformazione delle proteine e degli enzimi, diminuisce le difese del corpo contro i radicali liberi. Associare, perciò dell'ananas fresco ad una bistecca aiuterà la digestione e la lotta all'invecchiamento sarà più efficace.

Pesce e olio di oliva per restare giovani

L'olio di oliva è un potentissimo antiossidante e contiene, inoltre,  acidi grassi monoinsaturi, che sono in grado di ridurre il colesterolo e mantenere le membrane cellulari più giovani ed elasstiche, per questo non si deve rinunciare all'olio di oliva neppure quando si segue un regime dietetico ipocalorico, ovviamente senza eccedere. In caso di dieta ipocalorica per non rinunciare all'olio di oliva e mantenere basso l'apporto di calorie si può utilizzare l'olio di oliva insieme ad un'altra potente fonte di grassi buoni: il pesce azzurro, ricco di grassi polinsaturi omega3.
Perciò due porzioni di pesce alla settimana condito con olio di oliva è la ricetta ideale per chi vuole mantenersi giovane, magra e sana.

Cibi  e frutti antietà anche per un pasto veloce

I cibi antietà possono e devono essere consumati anche per un pasto veloce. Quando non si ha tempo di cucinare o si mangia al bar per una pausa pranzo veloce non si può rinunciare ai cibi antietà, che ci permettono di rifornirci di vitamine e combattere l'invecchiamento, allora basta preparare o ordinare verdura fresca e pinzimonio (vedi ricetta nella categoria salse), in questo modo si potrà fare un pranzo leggero e gustoso, ma al tempo stesso salutare e ricchissimo di vitamine e antiossidanti, specie se aggiungiamo anche un frutto antietà, meglio se con la buccia, che contiene la maggior concentrazione di antiossidanti. Basti pensare che la buccia di una mela contiene all'incirca 4 mg di quercetina, un validissimo antiossidante, che aiuta a combattere l'invecchiamento e a prevenire le malattie cardiache.

Tra i cibi antietà non dimentichiamo il tè

Tra i cibi antietà è da includere il tè, bevanda ricchissima di polifenoli, che sono degli antiossidanti della famiglia dei flavonoidi, essi hanno la capacità di bloccare la formazione di sostanze potenzialmente cancerogene (per questo si consiglia di bere una buona tazza di tè dopo una grigliata, che potrebbe derivare sostanze potenzialmente cancerogene dalla cottura alla brace). I polifenoli presenti nel tè hanno, inoltre, la capacità di rendere più elastiche e pulite le arterie e quindi di prevenire ipertensione arteriosa, ictus o problemi cardiaci, l'importante è ricordare che una tazza di tè al giorno non è sufficiente ad assumere la quantità necessaria di polifenoli, ne servono almeno quattro o si può accompagnare il tè con frutti antietà!

Inserito il:06/11/2014 12:04:52
Ultimo Aggiornamento:06/11/2014 12:04:52

social

Partner

Questo sito è stato fatto con

yost.technology

yost.technology

yost.technology