In questo sito utilizziamo dei cookies per rendere la navigazione più piacevole per i nostri clienti.
Cliccando sul link "Informazioni" qui di fianco, puoi trovare le informazioni per disattivare l' installazione dei cookies,ma in tal caso il sito potrebbe non funzionare correttamente.Informazioni
Continuando a navigare in questo sito acconsenti alla nostra Policy. [OK]

Strudel di mele

Lo strudel di mele è il dolce più tipico e caratteristico del Tirolo e sicuramente quello più amato da turisti e dalla popolazione locale.

Ci sono moltissime varianti di questo ottimo dessert in cui la mela è regina del gusto.

La ricetta di strudel di mele che qui vi proponiamo è quella ufficiale del Tirolo austriaco, dove lo strudel di mele è un prodotto tipico, che chi visita la regione non può non assaggiare ed amare.

Proporremo, unitamente alla ricetta originale, delle varianti della ricetta dello strudel di mele per accontentare tutti.

Preparazione della sfoglia dello strudel di mele tirolese

In una terrina unite 440 gr di farina per dolci, 2 uova, 60 gr di olio di semi, 160 gr di acqua tiepida ed un pizzico di sale, mescolate bene fino a quando tutti gli ingredienti non siano perfettamente amalgamati, e lasciate riposare il composto per almeno mezz'ora.

- Per una preparazione ottimale della sfoglia per lo strudel di mele, sarebbe consigliabile preparare l'impasto il giorno prima.-

Per lavorare l'impasto per lo strudel di mele non serve matterello, ma bisogna lavorarlo con le mani, tirandolo e rigirandolo, fino a quando non si ottiene una sfoglia liscia, ma soprattutto quasi trasparente, dopodiché disporrete la sfoglia ottenuta su un canovaccio  precedentemente infarinato (fate attenzione che non sia umido, né che abbia profumi troppo forti di detersivo). A questo punto la vostra sfoglia è pronta per essere spennellata con del buon burro fuso!

strudel-tirolese.JPG

Preparazione del ripieno dello strudel di mele

- Mettete una manciata di uvetta a bagno in un po' di rum

- Sbucciate un abbondante chilo di mele, meglio se utilizzate una qualità più acidula, tagliatele a pezzetti (non piccolissimi);

- Fate dorare 250 gr di pangrattato nel burro;

- In una terrina mescolate l'uvetta, che avrete strizzato con le mani,le mele a pezzetti e il pangrattato dorato, insieme con 120 gr di zucchero e un po' di cannella;

- Preriscaldate il forno a 200°

- Mescolate tutti gli ingredienti e adagiate abbondantemente il ripieno sulla sfoglia (il segreto di un buon strudel di mele è anche nell'abbondanza di ripieno);

- Arrotolate la sfoglia, aiutandovi con il canovaccio su cui l'avete adagiata;

- Una volto arrotolato bene lo strudel di mele, disponetelo su una teglia, ricoperta di carta da forno;

- Fate attenzione che la chiusura del rotolo sia in basso, a contatto con la teglia;

- Spennellate lo strudel di mele con del burro fuso;

- Infornate per 10 minuti a 200°;

- Abbassate la temperatura a 180° e lasciate cuocere il vostro strudel di mele per altri 30-45 minuti (il tempo varia dal forno).

- Una volta cotto lasciate raffreddare un pochino e cospargete la parte superiore del vostro strudel di mele tirolese con dello zucchero a velo (buono anche se vanigliato);

- Servite tiepido e stupite i vostri ospiti!

Questa ricetta dello strudel di mele è sicuramente una delizia non solo per il palato, ma anche per gli altri sensi, in particolare per l'olfatto ... il suo profumo riempirà la casa di un'atmosfera di calore, di famiglia, di bontà!

Strudel di mele, varianti

Lo strudel di mele è un dolce talmente diffuso ed amato che a seconda dei gusti di chi lo prepara, o anche a seconda delle zone, presenta moltissime varianti nel ripieno.

Tra le varianti più diffuse dello strudel di mele vi è l'aggiunta, nel ripieno dello strudel di mele, anche di una manciata di pinoli pelati, ma c'è anche chi, per rendere ancora più gustoso il tutto, spalma sul fondo della sfoglia un velo di marmellata, generalmente di albicocche, perché il suo gusto agro-dolce esalta il sapore delle mele, ma il gusto della marmellata è una scelta personale.

Chi ama sentire tutto il sapore della frutta e vuole utilizzare meno grassi, non introduce nel ripieno dello strudel di mele il pangrattato rosolato nel burro.

Tutte queste varianti hanno un'ottima resa, ciascuna va ad esaltare una nota di gusto, che è assolutamente personale ... come fare per sapere quale sia la più buona? ... provatele tutte ... non ve ne pentirete!!!

 

Inserito il:06/11/2014 12:04:52
Ultimo Aggiornamento:12/09/2017 18:50:22

social

Partner

Questo sito è stato fatto con

yost.technology

yost.technology

yost.technology