In questo sito utilizziamo dei cookies per rendere la navigazione più piacevole per i nostri clienti.
Cliccando sul link "Informazioni" qui di fianco, puoi trovare le informazioni per disattivare l' installazione dei cookies,ma in tal caso il sito potrebbe non funzionare correttamente.Informazioni
Continuando a navigare in questo sito acconsenti alla nostra Policy. [OK]

Frittelle classiche di carnevale con uvetta e pinoli

Le frittelle di carnevale sono un classico di questa festa, ormai le varianti sono infinite: grandi, piccole, ripiene, insaporite oppure vuote. La curiosità di provare e sperimentare è grande, ma non può passare carnevale senza aver preparato, almeno una volta, le frittelle classiche di carnevale con uvetta e pinoli. Sì, proprio le frittelle classiche di carnevale che preparava la nostra nonna e diventavano l’occasione per ritrovarsi, tutti insieme, l’ultimo giorno di carnevale, dopo la sfilata delle mascherine nel centro del paese.

Le frittelle classiche con uvetta e pinolisi caratterizzano per quel loro impasto morbido e nello stesso tempo consistente, che parla di tradizione  contadina e profuma di zucchero a velo.

Preparazione delle frittelle classiche di carnevale con uvetta e pinoli

Per iniziare la preparazione delle frittelle classiche di carnevale con uvetta e pinoli metto a bagno l’uvetta. Nel frattempo sbatto le uova a cui unisco lo zucchero, un abbondante pizzico di sale (l’ingrediente che non sembra fondamentale, ma fa la differenza), la grappa e il latte.

A questo punto comincio l'impasto delle frittelle classiche con uvetta e pinoli e passo ad aggiungere lentamente la farina, servendomi di un passino o di un setaccio, per evitare che formi grumi. Dovrebbero bastare 12 cucchiai, ma sarà l’esperienza a suggerire se va bene o se è il caso di aggiungerne ancora. Per dare più leggerezza alle nostre frittelle classiche di carnevale, ma c’è chi le preferisce decisamente più consistenti, si può aggiungere un pizzichino di lievito o cremor tartaro..

A questo punto posso unire i pinoli e l’uvetta, dopo averla asciugata.

Per evitare che le nostre frittelle classiche assorbano troppo olio è sufficiente lasciarle a riposo per almeno mezz’ora, ricoperte con una pellicola, ma chi ha problemi di tempo e vuole gustarle appena cotte può preparare l’impasto al mattino e friggerlo anche alla sera, in abbondante olio di semi di arachidi. Prima di servirle spolverate le vostre frittelle classiche con uvetta e pinoli con abbondante zucchero a velo.

Ingredienti delle frittelle classiche di carnevale con uvetta e pinoli
  • 12 cucchiai di farina 00
  • 4 uova
  • 4 cucchiai di zucchero
  • 2 cucchiai di grappa
  • Mezzo bicchiere di latte
  • Rapatura di un limone
  • Sale
  • Uvetta
  • Pinoli
  • 1 bustina di vanillina
  • Olio per friggere (meglio se di semi di arachidi)
Inserito il:05/02/2015 15:39:15
Ultimo Aggiornamento:18/01/2017 19:01:30

social

Partner

Questo sito è stato fatto con

yost.technology

yost.technology

yost.technology