Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze.
Per saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni dei cookie clicca su Informazioni
Continuando a navigare in questo sito acconsenti alla nostra Policy. [OK, ho capito]

Pollo in umido

La ricetta del pollo in umido è sostanzialmente una ricetta povera, che veniva fatta in "tempi di magra" con l'utilizzo della stufa a legna, spesso accompagnata dall'altrettanto povera, ma gustosa polenta. Il pollo poi è sempre stato un animale facile da allevare per cui anche il suo consumo nelle case è sempre stato avvantaggiato da questo. Per il pollo in umido è ottimale una cottura lenta, anche se ai nostri giorni non c'è più questa passione, sia per il tempo che per i costi del gas o forse perché una volta le nostre nonne usavano la stufa a legna un po' per tutto, per cui era abitudine cuocere in quel sistema (come dimenticare i fagioli fatti andare tutta la notte in terracotta). Il pollo in umido è davvero prelibato, ottimo come secondo piatto accompagnato da funghi e polenta, meglio se appena fatta. La carne, con il tipo di cottura lenta diventa molto appiccicosa, caratteristica tipica di questo tipo di cottura e di un pollo in umido che si rispetti.

piatto-pollo-umido-e-polenta.JPG

La preparazione del pollo in umido

Per la preparazione del pollo in umido ci sono 3 fasi fondamentali

Fase 1 preparazione pollo in umido
  • Tagliare il pollo o comprarlo già porzionato
  • spruzzarlo con un po' di aceto
Fase 2 preparazione pollo in umido
  • Mettere il pollo in un tegame con tutti gli ingredienti, tranne il vino, che va aggiunto pian piano
  • Lasciare cuocere a fuoco lento, aggiungendo brodo, se necessario
Fase 3 preparazione pollo in umido
  • A cottura iniziata alzare un po' la fiamma e far rosolare
  • Servire ben caldo su un morbido letto di polenta o altro condimento

La preparazione del pollo in umido è molto semplice: una volta tagliato il pollo a pezzetti lo si mette in pentola con un po' di brodo, del rosmarino, qualche pezzetto di carota, aglio, cipolla (a piacere) e del sedano, sale, pepe e il pollo in umido si cucina pian piano aggiungendo un bicchiere di vino bianco (un piccolo consiglio:aggiungere un po' di aceto ad inizio cottura serve a togliere qualche odore della carne), stiamo solo attenti al brodo che si consuma e al condimento aggiuntivo, possiamo fare un giro di olio extravergine di oliva, ma ricordiamo che la pelle del pollo è grassa e quindi non è necessario aggiungere altri condimenti, il pollo in umido lascia, infatti, nella pentola un condimento gustosissimo, che prende consistenza e si colora con l'ultimarsi della cottura, ottimo da mangiare con la polenta, specialmente per chi non ha problemi di linea.

piatto-pollo-umido-e-polenta.JPG

Se usiamo una pentola di terracotta le tempistiche si allungano di un po', ma se proviamo a fare una volta il pollo in umido in pentola di terracotta, difficilmente torneremo indietro perché la cottura in terracotta è molto gustosa e particolare.

La cottura del pollo in umido

La cottura del pollo in umido è ultimata quando notiamo "la carne staccarsi dgli ossi", e, ritirato il brodo, la pelle inizia a colorarsi. Possiamo a questo punto alzare un po' la fiamma, per colorare bene la pelle avanti e dietro e serviamo ben caldo con funghi, polenta, fagioli, piselli o comunque verdure di stagione.

piatto-pollo-umido-e-polenta.JPG

 

Il pollo in umido è un secondo piatto particolarmente gustoso, la cottura lenta lo rende unico e lo slogan ideale lo dobbiamo rubare a delle famose patatine: "se non ti lecchi le dita..."

Ingredienti per 4 persone
pollo a pezzetti
sale
pepe
cipolla
aglio
rosmarino
salvia
vino bianco
dado o brodo
Inserito il:06/11/2014 12:04:52
Ultimo Aggiornamento:24/01/2017 10:39:58

social

Partner

Questo sito è stato fatto con

yost.technology

yost.technology

yost.technology