Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze.
Per saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni dei cookie clicca su Informazioni
Continuando a navigare in questo sito acconsenti alla nostra Policy. [OK, ho capito]

Cotechino al vapore

Anche se il cotechino è sostanzialmente nato nel modenese, possiamo considerarlo un piatto tipico del nord, perché chiunque ne avesse avuto la possibilità teneva il maiale, fonte di sostentamento per la carne e per il poco spreco. "Del maiale non si butta niente", dicevano i nonni e le famiglie più fortunate ne allevavano, parte per vivere, parte per la vendita di salami, prosciutti, soppresse e cotechini.

Quella che proponiamo in questa pagine è una versione un po' light della ricetta originale perché invece di bollire il cotechino con acqua, sale, aceto e alloro, lo prepariamo al vapore, evitando di farlo cucinare con i suoi grassi. Noteremo che il cotechino al vapore cambia gusto e diventa particolarmente piacevole proprio perché cucinato al vapore lascia molto grasso che viene ad adagiarsi nel fondo pentola. Possiamo mettere o bagnare ogni tanto con dell'aceto per aiutare la carne a "pulirsi", e togliere cattivi odori, tipici del maiale, ma vedrete che, cotto in questo modo, il cotechino sarà un piatto più piacevole del solito.

Come abbinare il cotechino al vapore?

Gli abbinamenti restano i soliti, un buon cucchiaio di cren, meglio se fatto in casa, della senape, o delle mostarde, con del purè di patate o delle lenticchie. Ottimo aperitivo fatto il giorno dopo con una fettina di polenta abbrustolita. A nostro gusto ottimale l'abbinamento con il pepe nero, ma va bene anche il misto.

La preparazione del cotechino al vapore

Per preparare il cotechino al vapore, prendiamo due pentole, una con i fori sotto e possibilmente impilabili, oramai ogni batteria di pentole offre questa soluzione, e a freddo mettiamo nella pentola senza buchi dell'acqua (appunto fredda) e un po' di aceto.
la ricetta un po' diversa del cotechino perché fatto al vapore perde gran parte del grasso Mettiamo il cotechino o i cotechini nella pentola bucata e accendiamo il fuoco coprendo il tutto con un coperchio (possiamo mettere insieme alcune foglie di alloro). In base al tipo di cotechino comperato, ci sono delle indicazioni diverse per il tipo di budello usato per l'insaccato, alcuni vogliono degli stuzzicadenti per evitare che scoppi, altri possono essere cotti così come sono, perché il budello fa respirare la carne. Noi di solito mettiamo 3/4 stuzzicadenti per aiutare l'uscita del grasso che nel cotechino non è poco.In base alla fiamma che mettiamo possiamo lasciar cucinare anche per più di un ora e non prendiamo paura se vediamo il nostro cotechino restringersi; nessuna paura se a 3/4 cottura dobbiamo buttare il grasso colato perché troppo.
Servire ben caldo. Se facciamo più cotechini, ricordiamo di togliere a tutti il budello appena tolto da fuoco perché finché è caldo si leva più facilmente, anche se non li consumiamo subito.

Ingredienti per 4 persone
1 cotechino
sale
pepe misto
aceto
alloro

Tempi di cottura del cotechino al vapore

In genere dopo 2 ore il cotechino è pronto, noi in genere si preferisce tenere il fuoco medio basso per lasciarlo andare 3/4 ore. Più si cucina più "attacca" nelle mani ed un cotechino per essere buono, deve attaccare! (attenzione al budello perché sembra colla)
Inserito il:06/11/2014 12:04:52
Ultimo Aggiornamento:07/01/2020 15:01:59

social

Partner

Questo sito è stato fatto con

yost.technology

yost.technology

yost.technology