I Crostoli della nonna

Amo la ricetta dei crostoli della nonna perché mi riporta indietro nel tempo, nelle famiglie numerose, quando le donne collaboravano in cucina, spesso la sera si faceva filò e nelle case si sentiva profumo vero di buon cibo.

Amo la ricetta dei crostoli della nonna anche perché non mi ha mai tradita: in un’ora si possono preparare due vassoi giganti di crostoli, che possono far felici diverse persone.

Parlavo di filò e di collaborazione fra donne perché  l’unico limite che hanno è che è un po’ difficile prepararli da sole, a meno di non mettere in campo una certa abilità nel coordinare la preparazione della sfoglia, il taglio e la cottura, ma anche il momento in cui vengono disposti sul vassoio e imbiancati di zucchero.

La preparazione della ricetta dei crostoli della nonna

Per preparare i crostoli come la nonna, partiamo dallo sciogliere il burro a bagnomaria, preparare la farina a fontana. Quanta? Non ci crederete ma non l’ho mai pesata: a occhio, abbastanza per avere un impasto sodo e ben elastico. Non esagerate: si fa sempre in tempo ad aggiungerne. È più difficile toglierla. Aggiungete un bel pizzico di sale (non deve mancare mai, anche nei dolci), l’uovo e il latte e impastate con grinta.

L’impasto va poi suddiviso in tanti pezzettini da trasformare in sfoglie con l’apposita macchina. La prima volta fate quelle più spesse, poi dividetele in tre parti e fatele sottili. Il più sottile possibile per farle restare intere (io di solito mi fermo al penultimo buco).

Crostoli della nonna

Tagliatele poi con l’apposita rotella in modo da formare i crostoli. C’è chi ama fare i crostoli grandi, magari sono più impegnativi da cuocere, ma molto coreografici. Quando l’olio è ben caldo cominciate la cottura. L’ideale sarebbe suddividere il lavoro in due: una frigge, l’altra prepara la pasta nel piatto e, una volta cotti, dispone i crostoli nel vassoio o nel piatto o cesto da portata.

Anche in questo caso, c’è chi li ama croccanti e ben dorati e chi preferisce tenerli indietro. A voi la scelta. L’importante è poi sgocciolarli bene, metterli ad asciugare in una carta per fritti e, una volta disposti nel contenitore finale, cospargerli abbondantemente di zucchero a velo, visto che non ne contengono nell’impasto.

Eccovi presentata una delle ricette più efficaci per fare i crostoli come li facevano le nonne, da provare!


Ingredienti per 4 persone
100 gr di burro
1 uovo
1 bicchiere di latte
1 pizzico di sale
Farina
Zucchero
zucchero a velo
Olio per friggere (io prediligo arachidi o mais)
Ah, serve anche la macchina per tirare la sfoglia e un’ampia padellatesto
Inserito il:06/11/2014 12:04:52
Ultimo Aggiornamento:06/11/2014 12:04:52
condividi

Il nostro gruppo

amdweb_logo_foot.PNG virtualeitaliano.PNG lanewsletter-net.PNG ifirst.PNG

Vuoi essere aggiornato su nuove ricette?

Iscriviti alla nostra newsletter